Città d´inverno
:: :: siguiente ::

Quito 1944. Oltre alla narrativa, ha lavorato anche su temi legati alla letteratura orale. in questo ambito si possonoo menzionare El cuento popular,Quito 1997; La poesía popular, Quito 1982. Il suo libro di racconti Bajo el mismo extraño cielo, Bogotà, Círculo de lectores, 1979, si è aggiudicato il Premio Nazionale di letteratura di quell`anno. Anche il suo romanzo Sueño de Lobos, Quito, 1986, ha vinto questo stesso premio, ed è stato dichierato il miglior libro dell´anno. Ha diretto la rivista culturale Palabra Suelta e la Editorial Grijalbo ha publicato, nel 1989, la sua opera Diventinventos o libro de fantasías y utopías (racconti). Nel 1996 El COnejo pubblica El Palacio de los espejos (racconti). I suoi racconti sono stati tradotii in inglese, francese, tedesco e russo. Il suo romanzo Ciudad de Invierno (Città d´Inverno), Quito 1984, è giunto alla centesima edizione. Nel 2002 pubblica con Abya Yala il libro di saggi Referentes, presentato a Gijón da Luis Sepúlveda. Nel 2002 El Conejo pubblica la sua opera di teatro Adiós siglo XX, e nello stesso anno la casa editrice spagnola Txalaparta dà alle stampe Sueño de lobos, selezionandolo per i suoi "club dei lettori". Il suo romanzo La Madrigera, pubblicato nel giugno del 2004, è stato insignito del Premio Joaquín Gallegos Lara come miglior romanzo dell´anno. Agli inizi del 2005 Editorial Norma pubblica la terza edizione dell´opera que, inoltre, è stata selezionata per il premio Rómulo Gallegos.